Archive

3 anni fa

Browsing
letture

Dopo aver scritto di Antigone e delle morti bianche, Valeria Parrella si cimenta con Almarina in un altro romanzo profondamente femminile e complicato nel quale fonde il diritto all’infanzia con le debolezze della mezza età di una donna sola e fragile, costretta tutti i giorni a costruirsi un’esistenza diversa e più solida.

Sarai avvisato quando saranno attivi nuovi contenuti.
Attenzione: riceverai una mail per la conferma (eventualmente controllare anche lo spam). La newsletter è gestita con MailChimp.