frammenti .: massimiliano de conca ::.

La resistenza oltre le montagne, di Sergio Desiderati [GAM 2017]

L

L’8 settembre 1943 cambia per sempre la vita del diciannovenne Antonio Desiderati: dopo l’annuncio di resa pronunciato dal generale Pietro Badoglio, l’anarchia regna sovrana nell’esercito italiano che si sparpaglia e comincia una propria guerra interna per capire da che lato continuare a combattere e se raggiungere i partigiani.

Pur senza aver un incarico ufficiale, il generale Enrico Caviglia prende in mano la situazione e prova a riorganizzare l’esercito, ma le truppe sono disorientate e faticano. In una di quelle giornate caotiche Antonio è preso, insieme ai suoi commilitoni, dai tedeschi che, dopo qualche giorno di stallo in rifugi di fortuna, caricano tutti i soldati italiani catturati su un treno lanciato fra l’Austria, la Polonia e la Germania. La fermata finale è Bremervorde, al freddo, a Nord, in un campo di detenzione divenuto tristemente famoso per la durezza con cui accoglieva i suoi ospiti. Inizia un lungo calvario per Antonio e per gli altri soldati, più volti richiamati a dover scegliere se rientrare a Salò al fianco di Mussolini, o se continuare a scontare la loro pena lontano da casa e dagli affetti. Antonio non ha dubbi e comincia la sua resistenza al regime fascista, da detenuto in un campo di concentramento…

Continua a leggere su Mangialibri


Sei d’accordo con quello che ho scritto? Condividi le tue idee commentando qui sotto. Grazie


Resta aggiornato.
Hai mai pensato di iscriverti alla mia newsletter?

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

sull'autore

massimiliano

commenta

Rispondi

di massimiliano
frammenti .: massimiliano de conca ::.

dello stesso argomento

scritti di recente

si parla di …

i più visti (ci sarà un motivo!)

restiamo in contatto

mi trovi anche su ...

Instagram

massimiliano

Sarai avvisato quando saranno attivi nuovi contenuti.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: