frammenti .: massimiliano de conca ::.

Errante, di Emiliano Cribari [AnimaMundi 2022]

E

Una camminata in montagna, fra i sentieri più deserti, nella nebbia, nella natura dischiude un universo di immagini che l’occhio può catturare, la mente può vivere in tutta la loro essenza: “Appaiono luoghi, momenti, stagioni, / qui sull’Appennino / in cui bisogna soltanto capitare / chiudere gli occhi e stare, / ancorati, in silenzio / finire il respiro, / essere parte di tutto / e benedire la propria vita”.

La vita che si popola di silenzi e di presenze che si possono vedere, ma sono soprattutto dentro ogni cosa che si incontra. Lì tutto è possibile: “io andavo / io dicevo/ io facevo / vi invito a non fare / a esitare / a tacere / a sentirvi minuti / inermi / precipitati / nell’ebbrezza improvvisa”. Il viaggio è di quelli che non hanno una meta fisica, ma un luogo mentale, una rinascita, come quella della natura: “l’alba sui pini è già ruotata / tieni vivo solo il sangue che fa visita al cuore / resta dritto / chiudi gli occhi / scrolla tutto / ancora / intenerisci / più leggero / e quando senti che tutto è finito / che quel male non c’era / che eri tu / che era tutto il tuo peso / allora è tempo di riaprire / lentamente / gli occhi / ora sei albero / pensa soltanto a rifiorire”…

Continua su Mangialibri


Sei d’accordo con quello che ho scritto? Condividi le tue idee commentando qui sotto. Grazie


Resta aggiornato.
Hai mai pensato di iscriverti alla mia newsletter?

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

sull'autore

massimiliano

commenta

Rispondi

di massimiliano
frammenti .: massimiliano de conca ::.

dello stesso argomento

scritti di recente

si parla di …

i più visti (ci sarà un motivo!)

restiamo in contatto

mi trovi anche su ...

Instagram

massimiliano

Sarai avvisato quando saranno attivi nuovi contenuti.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: