M’accompagna lo zirlio dei grilli
e il suono del campano al collo
d’un’inquieta capretta.

Il vento mi fascia
di sottilissimi nastri d’argento
e là, nell’ombra delle nubi sperduto,
giace in frantumi un paesetto lucano.

Rocco Scotellaro

2 Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: