L’annuncio è chiarissimo: “Non sa cucinare, ma non morde”. Dopo la morte della moglie, Oliver Milliron ha realizzato di aver bisogno di una governante, perché badare al campo, al lavoro ed ai suoi tre figli in quella aspra terra del Montana diventa ogni giorno più difficile. Soprattutto quell’anno, funestato dalla siccità.

Paul, Damon e Toby sono ragazzi che hanno bisogno di attenzioni e delle cure di una donna, fosse anche una governante. E poi è incuriosito da quell’affermazione: “Non morde”. Cosa vorrà dire? Nel testo più esteso si parla di una vedova dai sani principi morali, disposta pure a spostarsi da Minneapolis: perché specificare che “non morde”? Oliver non ci pensa su troppo e risponde all’inserzione. L’attesa cresce, e con questa anche la curiosità e la maldicenza dei vicini che provano a mettere in guardia i Milliron sulle storie poco edificanti sulle governanti ladre, profittatrici ed imbroglione. Finché arriva il fatidico giorno: ecco materializzarsi Rose Llewellyn, accompagnata dal fratello Morrie Morgan. I due sono una strana coppia ben assortita: lei bella e sofisticata, lui arguto e molto colto, tanto da rimpiazzare in poco tempo la maestra della scuola locale. Ci vuole poco perché Rose conquisti la stima del padre e l’affetto dei figli, in un crescendo di confidenza ed intimità. I due fratelli, però, oltre a portare una ventata di novità nascondono anche un segreto inquietante che rischia di far cambiare tutti gli equilibri…

Continua a leggere su Mangialibri


Sei d’accordo con quello che ho scritto? Lo trovi interessante? Hai idee diverse? Condividile commentando qui sotto. Grazie


Resta aggiornato.
Hai mai pensato di iscriverti alla mia newsletter?

Rispondi

Sarai avvisato quando saranno attivi nuovi contenuti.
Attenzione: riceverai una mail per la conferma (eventualmente controllare anche lo spam). La newsletter è gestita con MailChimp.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: