Dei conflitti di interesse presenti nella coalizione di maggioranza, ho già detto: riguardano in primis il Ministro della Difesa e la Ministra del Turismo.

Provo adesso brevemente, in base a quanto si legge sui media, ad analizzare l’applicazione di concetto di merito da parte di questa maggioranza per capire come quest’orizzonte d’attesa abbia influito nelle attribuzioni delle cariche più o meno importanti.

In ordine alfabetico:

Galeazzo Bignami – il neoeletto viceministro del Ministero delle Infrastrutture, noto alle cronache per la foto goliardica in divisa nazista, assolta da accusa di peculato durante il periodo da consigliere regionale in Emilia Romagna (2014), nel novembre 2019 con Marco Lisei, consigliere comunale per FdI, pubblica “su Facebook un filmato in cui comparivano i nomi di stranieri residenti in alcune case popolari del quartiere Bolognina. Il video è stato poi rimosso, anche se ormai le immagini hanno continuato a circolare, ed è stato oggetto di un’indagine parlamentare e di un esposto al Garante della Privacy” (Wikipedia)

Claudio Durigon – già sottosegretario del Ministro del Lavoro e dello politiche sociali, si è dovuto dimettere da sottosegretario del Ministero dell’Economia e finanze (26 agosto 2021) perché implicato nell’inchiesta Follow the money, condotta dalla testata Fanpage, sui 49 milioni della Lega e sui rapporti fra il partito ed il sindacato dell’UGL, di cui ha fatto parte. Ricordiamo anche il tentativo di far intitolare ad Arnaldo Mussolini, fratello minore di Benito, una piazza di Latina, dedicata a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Leggi anche Tempi “Durigon” per Mario Draghi

Augusta Montaruli – di lei non scandalizza la cavalcata imperiosa nelle file prima del FUAN e poi di Alleanza Nazionale in Piemonte e in Italia, fino alla consacrazione alle elezioni del 25 settembre; neppure la gita a Predappio in ossequio alla memoria del Duce.
Secondo il Fatto Quotidiano, l’on. Augusta Montaruli, neosegretaria del Ministero dell’Università e della Ricerca, “è stata implicata durante la sua carica di ” è finita nell’inchiesta Rimborsopoli della Regione Piemonte, un procedimento per il quale nel dicembre 2021 è stata condannata a un anno e sette mesi di reclusione per peculato. aspetta la Cassazione.”

Arianna Meloni – la sorella del/della Presidente del Consiglio, già moglie del braccio destro di Giorgia, l’on. Francesco Lollobrigida, oggi Ministro dell’Agricoltura e della sovranità alimentare, nonché nipote dell’attrice Gina Lollobrigida (pure imbarcata nelle elezioni del 25 settembre, ma su chiamata dell’ex pm Ingroia – nel 1999 si era candidata con i Democratici su chiamata di Romano Prodi), nel 2021 è stata nominata nella segreteria della Consigliera della Regione Lazio, Chiara Colosimo, nella commissione che doveva indagare sui concorsi e sulle assunzioni definite dal governatore dem, Nicola Zingaretti. Motivazione della Colosimo: “In quel ruolo, per il mio lavoro in commissione, ho bisogno di una persona esperta e di fiducia. E chi meglio di Arianna Meloni, una precaria che va avanti con contratti annuali e però conosce alla perfezione i meccanismi della Regione Lazio?” (fonte: L’Espresso). Un raro caso e prezioso precedente che prevede meritevoli gli anni di precariato: si spera che lo stesso metro venga utilizzato per gli oltre 100mila precari storici della Scuola!

Vittorio Sgarbi – classico caso di trombato dalla politica, presentato e non eletto il 25 settembre, gli si attribuisce il sottosegretariato alla Cultura. Il suo merito è, secondo la ricostruzione di Wikipedia, una dote di condanne per lo più per diffamazione, ma anche per ‘assenteismo e produzione di documenti falsi’ e ‘resistenza a pubblico ufficiale’, e processi ancora in corso. Ad onor del vero ci sono anche alcune assoluzioni, in parte anche per prescrizione.

Siamo ufficialmente passati dal Governo dei Migliori (Draghi) al Governo dei Meritevoli (Meloni).


Sei d’accordo con quello che ho scritto? Lo trovi interessante? Hai idee diverse? Condividile commentando qui sotto. Grazie


Resta aggiornato.
Hai mai pensato di iscriverti alla mia newsletter?

Rispondi

Sarai avvisato quando saranno attivi nuovi contenuti.
Attenzione: riceverai una mail per la conferma (eventualmente controllare anche lo spam). La newsletter è gestita con MailChimp.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: